Manuale d'istruzioni - Pizzicato 3.6 IT320 - Revisione del 14/11/2012

Base

Principiante

Professional

Notazione

Composizione base

Composizione Pro

Percussioni

Chitarra

Coro

Tastiera

Solista

Back to the Pizzicato main site

Caratteristiche dei righi

Subjects covered:

Guardare anche il seguente video:


Cambiare il nome del rigo [Base] [Principiante] [Professional] [Notazione] [Composizione Base] [Composizione Pro] [Percussioni] [Chitarra] [Coro] [Tastiera] [Solista]

Apprenderemo come cambiare il nome del rigo e come aprire la finestra di dialogo 'Caratteristiche del rigo'.

Quando create un nuovo documento ed aggiungete righi, essi vengono nominati automaticamente con il numero di sequenza del rigo. La vista Strumenti vi consente di modificare questo nome.

La prima colonna indica il numero di sequenza del rigo. Le due colonne seguenti sono caselle di testo e potete modificarne il contenuto. Il nome principale (colonna Nome) è il nome visualizzato nella partitura accanto al rigo, in modalità lineare. In modalità pagina il nome principale è visualizzato solo nel primo sistema. Gli altri sistemi visualizzeranno il nome abbreviato (colonna Abbrev).Anche i nomi delle tracce nella vista sequenzer sono i nomi abbreviati.

Da notare che è possibile usare il tasto tab per muoversi da una casella di testo all'altra. Usando il tasto return, il cursore l'ampeggiante scompare e conferma l'immissione del testo.

Notate che gli altri nomi seguono il movimento orizzontale. Di default i nomi sono giustificati a destra per tutti i righi. Le posizioni verticali possono essere modificate individualmente.

Caratteristiche dei righi [Base] [Principiante] [Professional] [Notazione] [Composizione Base] [Composizione Pro] [Percussioni] [Chitarra] [Coro] [Tastiera] [Solista]

Con lo strumento 'misure' o con quello freccia può essere aperta una finestra di dialogo per esaminare o modificare varie caratteristiche dei righi.

Posizionate la freccia del mouse alla sinistra della prima misura del primo rigo, sulla continuazione delle linee del rigo:

Fate doppio-click. Apparirà la finestra di dialogo 'Caratteristiche dei righi'

Questa finestra mostra diverse opzioni per ciascun rigo. Nella parte superiore una barra di scorrimento orizzontale seleziona il rigo per la modifica. Alla sua destra potete notare il nome del rigo del quale sono visibili i parametri. Avendo aperto la finestra cliccando accanto al primo rigo, questo rigo è selezionato di default.

La prima casella di selezione è Raggruppa questo rigo con il successivo. Come avrete notato, quando aggiungete righi, Pizzicato li connette con un'estensione della linea di battuta:

La linea che connette la prima misura di un sistema è sempre visibile. Essa mostra che tutti i righi connessi appartengono allo stesso sistema e devono essere eseguiti insieme.

D'altra parte, le linee successive non vengono sempre mostrate. Esse normalmente connettono i gruppi di strumenti nella partitura di un'orchestra, ad esempio gli ottoni, gli archi... Nel caso della partitura per piano i due righi sono sempre connessi. Rimuoveremo le linee di battuta che connettono rispettivamente i righi 2 e 3, quindi 3 e 4.

Cliccate una volta sulla freccia destra della barra di scorrimento per visualizzare il secondo rigo (che non ha un nome). Deselezionate l'opzione Raggruppa questo rigo con il successivo. Cliccate di nuovo per visualizzare il rigo della batteria e deselezionate anche questo. Cliccate OK ed otterrete:

La prima barra di battuta rimane, mentre le successive sono scomparse nei casi richiesti. Grazie a questa opzione potete organizzare i gruppi strumentali come desiderate...

Graffe e staffe [Base] [Principiante] [Professional] [Notazione] [Composizione Base] [Composizione Pro] [Percussioni] [Chitarra] [Coro] [Tastiera] [Solista]

E' comune connettere con una graffa (o una staffa) i righi eseguiti dallo stesso strumento (qui e righi per piano) o tutti gli strumenti di un gruppo orchestrale. Noi connetteremo i due righi per piano, quindi le percussioni ed il basso (sezione ritmica).

Aprite la finestra di dialogo 'caratteristiche righi' sul primo rigo. Nella lista a comparsa situata sotto il testo Inizio di una prima staffa, selezionate la voce "Graffe piano". Questo indica che questo rigo (il prino) sarà l'inizio di una staffa. Nella casella di testo Numero di righi inclusi, digitate "2". La staffa connetterà in tal modo due righi partendo dal primo. La seconda casella di testo sposta la staffa a sinistra e questo non è necessario per la graffa del piano.

Ora muovete la scroll-bar orizzontale per visualizzare il rigo delle percussioni. Selezionate "Staffa orchestrale", "2" rigni inclusi e uno "Spostamento orizzontale" di "3".Cliccate OK. La partitura diviene:

Nella finestra di dialogo sopra descritta la sezione intitolata Inizio di una seconda staffa, è usata nella partitura per grande orchestra, per associare righi appartenenti alla stessa sezione strumentale, ad esempio i corni francesi nella sezione ottoni.

Numeri di misure [Base] [Principiante] [Professional] [Notazione] [Composizione Base] [Composizione Pro] [Percussioni] [Chitarra] [Coro] [Tastiera] [Solista]

E' possibile visualizzare i numeri di misura su uno o più righi. Aprite nuovamente la stesssa finestra di dialogo. Nel riquadro Numeri di misura, per il primo rigo selezionate l'opzione Per ciascuna misura. andate sul rigo delle percussioni e selezionate l'opzione Ciascun sistema dalla stessa lista di selezione.

L'opzione Per ciascuna misura visualizza i numeri di misura sopra ciascuna misura del rigo considerato. L'opzione Ciascun sistema visualizza i numeri solo all'inizio di ogni sistema. Un'altra opzione vi consente di numerare solo le misure multipli di un dato numero, 5 di default, che significa visualizzare i numeri sulle misure 5, 10, 15, ...

Una casella di selezione disegna un rettangolo attorno ai numeri di misura.

Cliccate OK. La partitura diviene:

Potete modificare la posizione dei numeri di misura trascinandoli col mouse, vericalmente ed orizzontalmente. Tutti i numeri dello stesso rigo si muovono uniformemente. Se tenete premuto il tasto SHIFT mentre trascinate, tutti i numeri della partitura si nuovono insieme. Spostate il numero del rigo delle percussioni sulla destra, in modo che non sia più sulla barra di battuta. Spostate lievemente i numeri del rigo del piano verso l'alto. Se tenete premuto il tasto CTRL durante il movimento, si nuoverà solo il numero di misura che state trascinando.

Se selezionate la casella Annulla gli spostamenti singoli per uno o più righi, i numeri di misura corrispondenti saranno spostati nella posizione di default.

Troviamo altre due opzioni nella parte bassa di questa finestra. Esse sono globali per tutti i righi.

La prima è intitolata Posizione nomi degli strumenti. Una lista di selezione fornisce 4 scelte possibili. La scelta Manuale consente di muovere ogni nome orizzontalmente come si vuole. Le scelte Destra e Sinistra allineano i nomi sul lato specificato e, muovendone uno, si muovono uniformemente anche gli altri. La scelta Centro allinea il centro dei nomi; anche in questo caso essi si muovono insieme.

La seconda opzione è intitolata Primo numero di misura e definsce il numero di offset della prima misura così che potete iniziare una partitura, ad esempio, con il numero 50. Questa opzione è utile quando scrivete le parti di una sinfonia in documenti separati e desiderate mantenere la sequenza generale dei numeri di misura. Potete anche indicare un numero negativo, ad esempio -1. In questo caso le misure -1 e 0 non avranno il numero e la misura 1 sarà di fatto la terza misura della partitura.

Esercizio

Come esercizio, realizzate la seguente partitura cominciando dal documento Ex049 e aggiungendo le misure necessarie e i righi con gli strumenti adeguati.

 

Miscellanea [Principiante] [Professional] [Notazione] [Composizione Base] [Composizione Pro] [Percussioni] [Chitarra] [Coro] [Tastiera] [Solista]

Le seguenti opzioni sono valide a livello di rigo e si trovano nel riquadro Proprità varie. Sono state concepite per tablatura per chitarra, ma alcune sono utili anche in altri casi.

Il riquadro Tablatura è concepito solo per la chitarra. vedere la lezione strumenti per chitarra.

Linee, dimensioni e mappe di percussioni [Professional] [Notazione] [Composizione Base] [Composizione Pro] [Percussioni]

Alcune versioni di Pizzicato hanno una o due opzioni addizionali nella finestra di dialogo caratteristiche righi:

La casella di testo collocata alla destra della scritta Dimensioni rigo specifica una percentuale per aumentare o diminuire le dimensioni del rigo. Aprite la finestra di dialogo 'caratteristiche righi' e per il secondo rigo specificate ad esempio 50%.

A volte può essere utile modificare il numero e la disposizione delle linee del rigo, in particolare per gli strumenti a percussione. Pizzicato offre dei mezzi molto potenti per creare righi non convenzionali. Per il rigo percussioni, cliccate sulla lista di selezione Numero di linee del rigo. Potete specificare il numero di linee da 0 a 16. Esse saranno consecutive. Nel nostro caso vorremmo realizzare un rigo con 3 linee non consecutive. A tale scopo selezionate l'ultima voce della lista, indicata con "***". Apparirà la seguente finestra di dialogo:

Sulla destra, le caselle di selezione rappresentano le 16 possibili linee di un rigo. Verranno visualizzate solo le linee selezionate, il che vi consentirà di creare righi per percussioni molto originali e pratici. Deselezionate le linee 8 e 10. Cliccate OK e ritornerete alla finestra precedente. Cliccate di nuovo OK e i righi diventano:

Il pulsante Mappa percussioni... apre una finestra di dialogo specifica per assegnare strumenti a percussione alle linee del rigo.

  • Cliccate su tale pulsante. Di default non è definito alcuno strumento. Cliccate sul pulsante "+" sulla destra del rigo visualizzato. Viene aggiunto uno strumento ed avete:

  • Il rigo superiore visualizza l'aspetto grafico della nota e la sua posizione..
  • Il riquadro intitolato Strumento utilizzato serve a selezionare il suono eseguito da questo strumento. Potete selezionarlo attraverso un menu popup con la lista delle percussioni del General Midi, o cliccando sulla tastiera (individuate lo strumento corrispondente) o anche con un cursore che determina l'altezza MIDI della nota. Questo valore non condiziona la posizione della nota sul rigo.
  • Il riquadro intitolato Note sul rigo serve a modificare la posizione della nota sul rigo. Potete selezionarla con la tastiera o con il cursore MIDI dell'altezza.
  • Il riquadro intitolato Visualizza vi permette di assegnare un colore e una forma personalizzati per quella nota. Esso verrà usato automaticamente quando inserite la nota sul rigo.
  • La casella di selezione Utilizza questa mappa percussioni conferma l'utilizzo della mappatura su questo rigo.
  • Il pulsante Linee del rigo... apre la finestra di dialogo per selezionare le linee del rigo da visualizzare, come abbiamo spiegato prima.
  • La casella di selezione Applica alle note esistenti... determina se volete che Pizzicato assegni i colori e le forme alle note già presenti sul rigo.
  • I pulsanti "+" e "-" sulla destra del rigo servono ad aggiungere/rimuovere le definizioni delle note. La nota le cui caratteristiche sono visualizzate nella finestra è evidenziata in blu. Cliccate sulla nota della quale volete visualizzare e/o modificare le caratteristiche.

Questa finestra di dialogo offre un modo intuitivo per creare mappe di percussioni personalizzate..

Notate che potete definire parecchi strumenti con teste di nota diverse sulla stessa linea del rigo. Quando inserite una nota sul rigo, verrà usata la prima ma potete usare lo strumento diesis (o lo shortcut "+") per selezionare gli altri strumenti..

Esercizio

Come esercizio realizzate la seguente partitura cominciando dal documento Ex049 e aggiungete le misure necessarie e i righi con gli strumenti adeguati..


Back to the Pizzicato main site

Base

Principiante

Professional

Notazione

Composizione base

Composizione Pro

Percussioni

Chitarra

Coro

Tastiera

Solista