Manuale d'istruzioni - Pizzicato 3.6 IT370 - Revisione del 14/11/2012

Base

Principiante

Professional

Notazione

Composizione base

Composizione Pro

Percussioni

Chitarra

Coro

Tastiera

Solista

Back to the Pizzicato main site

Usare le indicazioni di tonalità

Subjects covered:

Guardare anche il seguente video:


Selezionare una tonalità [Base] [Principiante] [Professional] [Notazione] [Composizione Base] [Composizione Pro] [Percussioni] [Chitarra] [Coro] [Tastiera] [Solista]

In questa lezione apprenderemo come aggiungere un'indicazione di tonalità sul rigo e come cambiarla durante il brano.

Iniziate con un nuovo documento e aprite la Palette Principale.

Tutte le opzioni di questa finestra vi consentiranno di selezionare una tonalità e le aree della partitura coinvolte nella selezione. Alcune opzioni sono presenti solo in Pizzicato Pro e verranno illustrate più tardi. Vediamo come selezionare un'indicazione di tonalità.

Aprendo la finestra di dialogo sulla prima misura, l'indicazione non ha bemolli ne diesis. Altrimenti la tonalità è quella presente nella battuta precedente. La barra di scorrimento verticale sulla destra della misura vi consente di aggiungere le alterazioni.

Per rimuovere i bemolle, cliccate la freccia su. Scompare un bemolle ogni volta che cliccate. Quando non ci sono più bemolle, vi trovate nella situazione iniziale. Notate che il cursore della barra di scorrimento si muove per indicare la posizione. Con 7 diesis si trova in alto, con 7 bemolli si trova in basso. La posizione centrale indica che non ci sono alterazioni

Notate che i due righi automaticamente mostrano la stessa tonalità.

Di default, Pizzicato cambia la tonalità di tutti i righi contemporaneamente. Ci sono 2 casi in cui è necessario avere differenti indicazioni di tonalità per ciascun rigo. Il primo caso è quello degli strumenti traspositori, il secondo riguarda partiture di lavori contemporanei dove ciò può avvenire per ragioni di carattere artistico. Solo Pizzicato professional vi consente questo, attraverso la casella di selezione Solo questo rigo. Selezionando tale opzione nella finestra di dialogo, cambierà solo il rigo corrente. La scelta della scala vi consente di selezionare il modo maggiore, minore e neutro. La scelta influirà sul modo in cui Pizzicato farà la trascrizione di note suonate direttamente su una tastiera MIDI.

Cambiare la tonalità all'interno di una composizione [Base] [Principiante] [Professional] [Notazione] [Composizione Base] [Composizione Pro] [Percussioni] [Chitarra] [Coro] [Tastiera] [Solista]

E' piuttosto frequente il cambio di tonalità durante una composizione. Per far questo aprite la finestra di dialogo Tonalità dove volete che avvenga il cambio.

In basso avete 3 opzioni di una scelta multipla:

La prima, Fino alla fine della partitura, cambia la tonalità dalla misura corrente fino alla fine della partitura. Se ci sono altre indicazioni di tonalità dopo questa misura, esse verranno eliminate.

La seconda opzione, Durante ... misure, vi consente di specificare il numero di misure per cui il cambio avrà effetto.

La terza opzione, Fino al prossimo cambio, è quella di default. Il cambio di tonalità avrà effetto fino al cambio successivo. Se non ci sono altre indicazioni di tempo nelle misure seguenti, la nuova indicazione inserita avrà effetto fino alla fine della partitura.

Avete un'altra scelta multipla per la selezione del modo della scala (maggiore, minore, neutro). Questa scelta influenzerà la trascrizione delle alterazioni. Di default il modo è neutro.

Notate che Pizzicato automaticamente aggiunge 3 bequadri prima dei 2 bemolli. E' la maniera di indicare che i 3 diesis precedenti vengono eliminati. Comunque, nel sistema successivo, saranno visualizzati solo i bemolli.

Dal momento che la tonalità cambia nella prima misura del sistema, Pizzicato visualizza la nuova indicazione già alla fine del sistema precedente, così che l'esecutore non sarà sorpreso all'inizio del nuovo sistema. Tale pratica è conosciuta come Alterazioni di cortesia. Essa viene inserita automaticamente da Pizzicato sul prolungamento delle linee del rigo, oltre l'ultima misura della partitura.

Disposizione arbitraria delle alterazioni [Professional] [Notazione] [Composizione Pro] [Percussioni] [Chitarra] [Coro] [Tastiera] [Solista]

Nella maggior parte dei casi, le alterazioni seguono un ordine, automaticamente gestito da Pizzicato. In altre parole, quando le alterazioni in chiave hanno un solo diesis, si tratta sempre del FA.

Potrebbe servire di creare delle alterazioni in chiave che non hanno un ordine, ad esempio creare composizioni di musica contemporanea, utilizzando insiemi di note che non hanno una struttura tonale.

Posizionate il cursore del mouse sulla misura 3. Digitate 'A' sulla tastiera del computer. A destra, nella finestra di dialogo, una scelta multipla vi consente di scegliere il tipo di indicazione di tonalità. Di default l'opzione è Standard, che corrisponde all'ordine tonale degli accidenti. Cliccate ora sull'opzione: Libera. La parte sinistra della finestra di dialogo diviene:

Compare una palette con i 5 segni di alterazione, a sinistra della misura. Per aggiungere un segno selezionatelo nella palette e cliccate nalla misura, dove lo volete disporre.

Dopo l'aggiunta di un alterazione, potete trascinarla col mouse dove volete. Per eliminarla selezionate la X sulla palette e cliccate sull'alterazione.

Quando create una disposizione di alterazioni in chiave arbitraria molto simile ad una standard, potete prima disporre ad esempio 4 diesis con la freccia su, quindi selezionate il tipo Libera. I 4 diesis rimangono e voi potete aggiungere le alterazioni che volete.

Esercizi [Base] [Principiante] [Professional] [Notazione] [Composizione Base] [Composizione Pro] [Percussioni] [Chitarra] [Coro] [Tastiera] [Solista]

Cominciando ogni volta con un nuovo documento, create la seguente partitura (la seconda non è possibile con tutte le versioni di Pizzicato):


Back to the Pizzicato main site

Base

Principiante

Professional

Notazione

Composizione base

Composizione Pro

Percussioni

Chitarra

Coro

Tastiera

Solista